Great guest experiences happen everywhere

Come gli ospiti scelgono dove soggiornare

Cosa cerca un ospite? Ecco tutto ciò che sappiamo a riguardo.

La domanda che accomuna i proprietari di strutture ricettive di tutto il mondo, dagli affittacamere informali e accoglienti agli hotel a cinque stelle, è: cosa cerca l’ospite?

Con più di un milione di strutture ricettive e il nostro bagaglio d’esperienza, noi di Booking.com abbiamo imparato tanto su cosa vuole l’utente e i criteri che adotta nel cercare una sistemazione.

Che tipo di tendenze caratterizzano la ricerca? Una volta selezionate meta e date del soggiorno, il filtro più utilizzato è prevedibilmente quello del prezzo. Alcuni servizi sembrano però essere più rilevanti di altri.

I viaggiatori tendono ad associare alla categoria “Servizi” questioni di tipo pratico, tra cui in primo luogo il “Parcheggio”, filtro più utilizzato, seguito da “Piscina” e “Spa e Centro benessere”.

Filtrando per “Voto degli ospiti”, il punteggio più scelto e visualizzato non è il primo della lista “Eccellente: da 9 in su”, bensì il secondo “Ottimo: da 8 in su”, probabilmente perché dà più l’idea di un posto che, pur essendo speciale, è ancora economicamente conveniente. In più, i nostri test dimostrano come recensioni in cui vengono menzionati staff e pulizie hanno un ruolo fondamentale nella scelta dell’alloggio.

Nella categoria “pasti”, “Colazione inclusa” è di gran lunga il filtro più adoperato. I benefici del primo spuntino della giornata sono stati riconosciuti dalla società di ricerca JD Power, che sottolinea l’importanza di mangiare bene al mattino e il cui studio svolto di recente rivela come tra i servizi più importanti per gli ospiti si annoverino il WiFi gratuito, la colazione e il parcheggio.

Nella scelta di una struttura ricettiva, le recensioni sono sempre il fattore determinante. Secondo il risultato dei nostri test, più ce ne sono, meglio è: il fatto che ospiti precedenti si siano dilettati a lasciare un commento sarebbe la prova che il posto è assolutamente valido, specialmente se nella recensione il viaggiatore ha rivelato anche un po’ di sé. Secondo Adrienne Enggist, Director of Product di Booking.com, informazioni personali come età, provenienza e una foto del profilo ispirano più fiducia in chi deve ancora prenotare e ciò che viene scritto nel commento è molto importante. “Quando, durante i nostri test, chiediamo agli utenti cosa sperano di trovare nelle recensioni, la risposta è sempre ‘più informazioni che non siano quelle riportate nella descrizione della struttura’”, continua Enggist. Come sempre, sono i dettagli a fare la differenza.

Le migliori esperienze del mondo in numeri

Riassumendo:

  • Il filtro più utilizzato per la ricerca di una sistemazione è il “Prezzo”.
  • “Ottimo: da 8 in su” è il voto degli ospiti più visualizzato.
  • La colazione inclusa è fondamentale.
  • I filtri più utilizzati dei servizi sono Parcheggio, Piscina e Spa & Centro benessere.
  • Il risultato dei test dimostra come riferimenti allo staff e alla pulizia della struttura svolgano un ruolo cruciale nel finalizzare la prenotazione.